I problemi dei viaggi in aereo [Studio del 2022]

problemi dei viaggi in aereo: studio del 2022

Dai passeggeri che non indossano (correttamente) le mascherine ai ritardi o alle cancellazioni dei voli, le possibilità di avere dei problemi durante un viaggio in aereo sono numerose, anche per il più paziente dei viaggiatori.

Per questo, con Passport-Photo.Online, abbiamo deciso di intervistare oltre 1.000 persone per vedere cosa li infastidisce di più durante il volo.

Iniziamo subito.

I risultati principali

  • Secondo il 76% degli intervistati una delle cose peggiori durante un viaggio in aereo è “i passeggeri che non si coprono la bocca quando tossiscono o starnutiscono”
  • La maggior parte dei turisti evita il contatto diretto con i passeggeri fastidiosi: il 49% indossa le cuffie e il 21% non fa nulla.
  • Quasi il 67% dei viaggiatori non è soddisfatto delle restrizioni di viaggio in continua evoluzione, del bisogno di dover fare tamponi (66%), dei passeggeri che non indossano (correttamente) le mascherine (74%) e di coloro che non rispettano il distanziamento sociale (70%).
  • Quasi 8 turisti su 10 affermano che “la scarsa pulizia e sicurezza sull’aereo” così come “la mancanza di spazio nello spazio riservato alle valigie  vicino al proprio sedile” è ciò che li fa arrabbiare di più riguardo alle compagnie aeree. 

Le più grandi seccature pre-volo per i turisti

Come prima cosa, abbiamo voluto scoprire ciò che fa arrabbiare i viaggiatori ancora prima del decollo.

Per farlo, abbiamo chiesto ai partecipanti del nostro sondaggio di valutare sette problemi pre-volo su una base di fastidio e la frequenza di percezione..

Di seguito sono riportati i risultati.

le più grandi seccature pre-volo per i turisti

Quindi

Cosa si può dedurre da queste constatazioni?

La maggior parte di noi (78%) si infastidisce maggiormente quando gli altri saltano spudoratamente le file del check-in o della sicurezza, il 35% afferma che succede spesso o molto spesso.

Poi c’è il ben noto problema dei “ritardi o cancellazioni dei voli”  in cima alla lista. Deve essere particolarmente frustrante per i passeggeri russi all’estero, dopo che le loro compagnie aeree sono state vietate da gran parte dell’Unione Europea e dagli Stati Uniti, lasciando migliaia di loro bloccati.

Infine, una grossa parte dei fastidi pre-volo dei turisti sono legati al COVID-19. Così, il 67 % dei viaggiatori non è soddisfatto delle restrizioni di viaggio in continua evoluzione, del bisogno di fare tamponi (66%), dei passeggeri che non indossano (correttamente) le mascherine (74%) e di coloro che non rispettano il distanziamento sociale (70%).

Il lato positivo? 

La maggior parte dei paesi in tutto il mondo ha iniziato a ridurre le restrizioni, con i principali scienziati che affermano che vedremo un ceppo meno pericoloso e invasivo del virus che non comprometterà troppo i viaggi.

Lamentele rabbiose

lamentele rabbiose

A questo punto, abbiamo deciso di chiedere agli intervistati qual è il tempo più lungo che possono trascorrere in volo prima di sentirsi a disagio.

La risposta più popolare è stata “3-4 ore”, che il 36% dei turisti ha scelto. Per capirci, è quanto dura in media il volo da Chicago a Las Vegas.

Successivamente, abbiamo chiesto ai partecipanti al sondaggio riguardo alla loro reazione tipica di fronte ai passeggeri fastidiosi durante il volo.

È interessante notare che la maggior parte evita il contatto diretto:  il 49% indossa le cuffie e il 21% non fa nulla. La restante minoranza si confronta con i fastidiosi compagni di viaggio (24% di uomini e 21% di donne) o informa il personale dell’aereo sul problema (8%).

I Peggiori problemi in viaggio in aereo

ori problemi in viaggio in aereo

Come potete notare, “i passeggeri che non si coprono la bocca quando tossiscono o starnutiscono” (76%) sono la maggioranza. Non è poi così sorprendente, visti i tempi di oggi.

È seguito da “contatto fisico indesiderato da parte di altri passeggeri” (75%), “passeggeri che guardano video senza cuffie” (75%) e “i genitori disattenti che lasciano correre i loro figli (74%).

La seccatura meno fastidiosa nel viaggio in aereo?

“I passeggeri che applaudono quando l’aereo atterra”, come indicato dal 58% dei turisti.

Ora, sai cosa NON fare la prossima volta che sei su un aereo.

Problematiche delle compagnie aeree: Che cosa fa innervosire di più i passeggeri?

Infine, prima di concludere, abbiamo voluto chiedere ai turisti cosa li fa infuriare di più riguardo alle compagnie aeree.

Di seguito sono riportati i risultati

problematiche della compagnia aerea: Cosa dà maggiormente i nervi ai passeggeri?

Come potete vedere, “la scarsa pulizia e sicurezza sull’aereo” così come “la mancanza di spazio per le valigie vicino al proprio sedile” è ciò che è risultato al primo posto. Il Coronavirus risulta in parte colpevole anche in questo caso, quindi le compagnie aeree potrebbero voler intensificare le loro misure di sicurezza.

È interessante notare che anche “l’interfono di bassa qualità” (che rende quasi impossibile capire quello che dice il pilota) si è classificato come uno dei problemi maggiori (72%). Probabilmente, questo è un aspetto che le compagnie aeree dovrebbero esaminare. Nell’era delle auto a guida autonoma, dei robot dall’intelligenza artificiale e di altre tecnologie all’avanguardia, è difficile credere che gli aerei utilizzino ancora un sistema di comunicazione così obsoleto.

Metodologia

Abbiamo condotto un sondaggio online  su  1.002 intervistati tramite uno strumento di sondaggio online a febbraio 2022. Questo studio è stato creato attraverso molteplici fasi di ricerca, crowdsourcing e sondaggi. Tutte le risposte dei partecipanti all’indagine sono state esaminate da data scientists per il controllo qualità.   L’indagine ha avuto una domanda di controllo dell’attenzione.

Dichiarazione di Copyright

I nostri risultati ti hanno aiutato a saperne di più sui problemi durante i viaggi in aereo in vacanza? Se credi che il tuo pubblico possa essere interessato a queste informazioni, sentiti libero  di condividere. Basta ricordarsi di menzionare la fonte e di linkare questa pagina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.