100+ statistiche instagram che dovresti conoscere [aggiornato al 2022]

100+ statistiche instagram che dovresti conoscere [aggiornato al 2022]

Quando venne creato Instagram? Chi ha più seguaci IG? Gli hashtag funzionano per aumentare l’engagement? Non sarebbe d’aiuto avere le ultime statistiche Instagram raccolte in un’unica collezione?

Che tu sia un social media marketer, un influencer o solo un Instagrammer occasionale, abbiamo riunito le statistiche di IG più utili e recenti, in modo che tu possa vedere con i tuoi occhi una delle più importanti app per la condivisione di foto e video spiegata in cifre. 

Continua a scorrere. 

Lista di statistiche di Instagram: 

  1. Aneddoti divertenti
  2. Informazioni sull’azienda
  3. Statistiche generali
  4. Demografia
  5. Storie
  6. Post 
  7. # Hashtag
  8. Instagram per il business
  9. Pubblicità 
10 aneddoti divertenti e statistiche

Aneddoti divertenti 

  • Il primo post pubblicato su instagram era una foto di un cane scattata da Kevin Systrom (il co-fondatore dell’app), con la didascalia “test” e messa online il 16 luglio 2010. 
  • La foto con più “Mi piace” su Instagram è la foto di uovo pubblicata nel dicembre 2021, con 55.5 Milioni di “Mi piace”. 
  • Le città più taggate su instagram sono: Los Angeles, seguita da Londra, New York e São Paulo.
  • I profili Instagram più seguiti sono quelli dello stesso IG @instagram con 445 Milioni di seguaci nel Dicembre 2021, @cristiano con 372 Milioni di seguaci, e infine quello di @kyliejenner con 285 Milioni. 
  • Cristiano Ronaldo può guadagnare fino a 1,6 Milioni di dollari per la pubblicazione di un post Instagram sponsorizzato.  
  • Con 25,4 Milioni di seguaci, la marca Kylie Cosmetics è il brand di bellezza più popolare su Instagram, seguita da MAC Cosmetics con 24.3 Milioni, e Anastasia Beverly Hills con 19.5 Milioni di seguaci. 
  • Circa 1119 foto vengono pubblicate ogni secondo su Instagram. 
  • Su Instagram ci sono circa 500.000 Influencers, di cui l’84% sono donne.
  • L’influencer medio su instagram viene pagato circa 1643 dollari per pubblicare un post sponsorizzato.
  • La maggior parte degli Instagrammer (54%) ha meno di 1000 seguaci. 
  • Solamente lo 0,1% degli utenti ha più di 10 Milioni di seguaci su Instagram – sono solo 81 profili. Di solito, questi appartengono a celebrità, brand internazionali e Super- Influencer. 

Informazioni sull’azienda 

  • Instagram è stato lanciato il 6 ottobre 2010, compiendo così appena 11 anni nel 2021.
  • La sede legale di Instagram si trova a Menlo Park, California.
  • Due anni dopo il suo lancio, Instagram venne acquistato da Facebook per 1 miliardo di dollari. Ora vale oltre 100 miliardi di dollari.
  • Le storie di Instagram iniziarono ad essere usate nell’agosto 2016.
  • IGTV è stato aggiunto nel giugno 2018.
  • Gli Instagram Reels sono stati lanciati per la prima volta in Brasile, sotto il nome di “Cenas”, nel novembre 2019.
  • Adam Mosseri (@mosseri) è il capo di Instagram.

Statistiche generali 

  • A partire da giugno 2021, Instagram è il 7° sito più visitato a livello globale con 4.4 miliardi di visite al mese.
  • A partire da ottobre 2021, Instagram è la seconda app più scaricata in Google Play negli Stati Uniti, con oltre 1.32 miliardi di download.
  • Il tempo medio giornaliero trascorso su Instagram è di 29 minuti.
Il tempo medio giornaliero trascorso su Instagram è di 29 minuti.
  • Il motivo principale per utilizzare Instagram è quello di vedere cosa stanno facendo i propri amici e/o familiari.
  • Gli Instagrammer trascorrono il 69% del loro tempo a guardare video sulla piattaforma.
  • Il 25% dei giovani americani appartenenti alla generazione Z considera Instagram il social network più importante.
  • Solo il 6% degli adulti statunitensi pensa che Instagram sia un luogo per informarsi sulle questioni politiche ed elettorali.
  • L’89% degli americani usa Instagram per seguire almeno uno dei propri interessi. I primi cinque interessi sono:
L'89% degli americani usa Instagram per seguire almeno uno dei propri interessi

Cibo e bevande: 46%

Musica: 43%

Viaggi: 40%

Moda: 40%

Film: 38%

Demografia 

  • Instagram ha circa 1.074 miliardi di utenti in tutto il mondo nel 2021.
  • A partire da ottobre 2021, l’India ha il più grande numero di iscritti Instagram con oltre 201 milioni di utenti.
  • Negli Stati Uniti, Instagram ha 120 milioni di utenti.
  • Quattro americani su 10 (40%) usano Instagram. Quando si tratta di americani tra i 18 e i 29 anni, quel numero sale al 71%.
  • Nel 2023, questo social network per la condivisione di foto e video dovrebbe raggiungere 127,2 milioni di utenti attivi mensili negli Stati Uniti.
  • In ottobre 2021, circa il 32% del pubblico globale di Instagram ha un’età compresa tra 25 e 34 anni.
  • Più della metà degli utenti di Instagram (52%) sono uomini e il 48% sono donne.
  • Il 59% degli americani usa Instagram ogni giorno. 
Il 59% degli americani usa Instagram ogni giorno. 
  • Il 73% dei giovani americani (tra i 18 e i 29 anni) usa IG quotidianamente. Di questi, circa la metà (53%) lo usa alcune volte al giorno.

Storie 

  • Le Storie di Instagram sembra vengano utilizzate giornalmente da oltre 500 milioni di persone.
Le Storie di Instagram sembra vengano utilizzate giornalmente da oltre 500 milioni di persone.
  • In tutta la famiglia di app Meta, ogni giorno vengono condivise 1 miliardo di Storie. 
  • Il 45% degli utenti di Instagram preferisce le Storie per rimanere al passo con tendenze.
  • Il 17% degli utenti abbandona Instagram dopo la prima Storia.
Il 17% degli utenti abbandona Instagram dopo la prima Storia.
  • Le persone su Instagram escono più velocemente dalle Storie video, con la maggior parte delle uscite che avvengono entro le prime due Storie.
  • Le Storie di Instagram hanno tassi di raggiungimento più bassi rispetto ai post nel feed.
  • In termini di raggiungimento, le Storie di immagini superano leggermente le Storie video.
  • Pubblicare fino a cinque Storie al giorno permette di avere un tasso di fidelizzazione di oltre il 70%.
  • Il tasso di click in avanti delle le Storie era del 68% nel 2020.
  • Entrambi i tassi di raggiungimento e di visualizzazioni salgono a oltre il 50% una volta che gli spettatori delle Storie raggiungono l’ottava Storia del giorno.

Post 

  • Gli Stati Uniti vantano il maggior numero di post su Instagram (571 mila), seguiti da Brasile (307 mila), Regno Unito (121 mila) e India (102 mila).
  • I post con un tasso di coinvolgimento molto alto ricevono in media circa 6.314 “Mi piace”.
I post con un tasso di coinvolgimento molto alto ricevono in media circa 6.314 "Mi piace".
  • I profili con oltre 100 mila seguaci hanno pubblicato circa 241 post nel 2019. Al contrario, gli account con meno di 5 mila seguaci contano circa 50 post.
  • La maggior parte delle didascalie di Instagram contengono tra le 10-30 parole. Eppure, scrivere didascalie più brevi (con 10 parole o meno) aumenta il tasso di coinvolgimento. 

Ecco di quanto, per ogni tipo di contenuto:

  1. Caroselli: 3,13%
  2. Immagini: 2.54%
  3. Video: 2.35%
  • La lunghezza ottimale delle didascalie di Instagram (per ottenere il massimo livello di coinvolgimento) è compresa tra i 500-2.000 caratteri.
La lunghezza ottimale delle didascalie di Instagram (per ottenere il massimo livello di coinvolgimento) è compresa tra i 500-2.000 caratteri.
  • L’engagement dei post raggiunge il suo livello massimo nelle prime ore della sera, tra le 18:00 e le 20:00.
L'engagement dei post raggiunge il suo livello massimo nelle prime ore della sera, tra le 18:00 e le 20:00.
  • La domenica, i post di Instagram hanno una maggiore probabilità di essere visti e di creare coinvolgimento.
  • I post con dei tag sulla posizione hanno il 79% di coinvolgimento in più rispetto a quelli senza tag sulla posizione.
  • Il 46% dei post di Instagram include domande, ma questo non influisce sull’engagement.
  • I post che possono rientrare nelle categorie di “concorsi”, “promozioni”, e/o “Fai da te” sono più coinvolgenti di quelli normali.
  • Le emoji aumentano il tasso di engagement di una media dello 0,5%-1,32% per post.
  • L’emoji “Occhi a cuore” 😍 è quella più usata su Instagram, seguita dalle “scintille” ✨, dal “cuore” ❤️ e dalla “fotocamera con il flash” 📸.
  • Le immagini rimangono il formato più utilizzato per i contenuti su Instagram, mentre i video restano indietro (70% contro il 17%).
  • Detto questo, i tipi più popolari di video su Instagram sono:
  1. Tutorial su come fare: 80%
  2. Dietro le quinte: 66%
  3. Interviste: 62%
  4. Notizie: 61%
  5. Ispirazione creativa: 51%
i tipi più popolari di video su Instagram sono
  • I post caroselli generano il maggior livello di coinvolgimento, con 62 “Mi piace” e cinque commenti in media.
  • I post con tag ricevono più “Mi piace”.
  • Nel 2020, c’erano più “Mi piace” sui post con tag rispetto a quelli senza di essi.

# Hashtag

  • Nel 2021, i cinque hashtag con il più alto tasso di coinvolgimento sono stati:
  1. #bollywood
  2. #tbt
  3. #wildlife
  4. #couplegoals
  5. #tiktok
  • I post di Instagram con almeno un hashtag ottengono il 13% in più di coinvolgimento.
I post di Instagram con almeno un hashtag ottengono il 13% in più di coinvolgimento.
  • I post altamente coinvolgenti hanno una media di 5,44 hashtag.
  • Il post medio di Instagram ha 6,93 hashtag.
  • I post con 27-30 hashtag non generano il massimo dell’engagement.
  • I post di Instagram con hashtag nel primo commento ottengono qualche “Mi piace” in più.
  • I post di Instagram con hashtag nascosti nella didascalia sono generalmente più coinvolgenti.

Instagram per il Business

  • Ci sono più di 25 milioni di profili Instagram aziendali.
  • Il 90% degli utenti di Instagram segue un’azienda.
Il 90% degli utenti di Instagram segue un'azienda.
  • Più di 200 milioni di persone visitano almeno un profilo aziendale ogni giorno.
Più di 200 milioni di persone visitano almeno un profilo aziendale ogni giorno.
  • Più di 130 milioni di Instagrammer cliccano sui post di shopping per saperne di più sui prodotti o servizi di un’azienda ogni mese.
  • Il 70% degli acquirenti usa Instagram per scoprire un prodotto.
  • Più del 50% degli account Instagram usa “Esplora” per scoprire foto e video relativi ai propri interessi.
  • Gli americani dicono che Instagram li aiuta a:
  1. Scoprire nuovi prodotti o servizi: 83%
  2. Cercare prodotti o servizi: 80%
  3. Decidere se acquistare un prodotto o un servizio: 81%.
  • Il 56% degli americani ha fatto un acquisto sul momento o dopo averlo visto su Instagram.
  • Ben il 55% degli acquirenti di moda ha fatto un acquisto grazie a un post trovato su Instagram.
  • Quasi il 50% delle persone ha visitato un sito per comprare un prodotto o un servizio dopo averlo visto nelle Storie IG.
  • Il 31% degli utenti di Instagram ha fatto un acquisto dopo aver visto un annuncio video sulla piattaforma.
  • Gli americani dopo aver visto un prodotto o un servizio su Instagram:
  1. Cercano maggiori informazioni: 79%
  2. Visitano il sito o l’app del brand: 67%
  3. Fanno un acquisto online o offline: 47%
  4. Visitano un negozio al dettaglio: 35%
  5. Seguono l’account del brand online: 33%
  6. Ne hanno parlato a qualcuno: 32%
  • Il 50% delle persone sono più interessate a un marchio quando vedono i suoi annunci su Instagram.
  • Gli americani percepiscono i marchi su Instagram come popolari (81%), creativi (79%), rilevanti (77%) e divertenti (76%). 
Gli americani percepiscono i marchi su Instagram come popolari (81%), creativi (79%), rilevanti (77%) e divertenti (76%). 
  • Più del 66% delle persone crede che Instagram renda possibile un’interazione con i brand.
  • Il 18% degli utenti di Instagram scopre nuovi account di brand solo attraverso gli hashtag.
  • I grandi marchi hanno raddoppiato il loro uso delle Storie Instagram nel 2021 rispetto al 2020.
  • Più di 4 milioni di aziende usano pubblicità nelle Storie ogni mese.
  • Il 62% degli utenti Instagram è diventato più interessato a un marchio o prodotto dopo averlo visto nelle Storie.
  • Il tasso di uscita mediano dalle Storie di Instagram è circa il 6% in tutti i settori.
  • L’87% dei brand preferisce usare dai 7 ai 30 hashtag nella didascalia dei post contenenti immagini. Per i post con dei video, invece, le aziende optano per 3-9 hashtag.
  • Il 76% delle aziende su Instagram crede che le immagini siano il miglior tipo di contenuto.
  • Che tipo di contenuto gli americani vogliono vedere dai brand su Instagram:
  1. Divertimento o intrattenimento: 64%
  2. Reale o autentico: 61%
  3. Creativo: 60%
  4. Personalmente rilevante: 55%
  5. Informativo: 54%
  6. Ispirante o edificante: 49%
  7. Prodotto in modo spettacolare: 38%
  • I settori più prestanti su Instagram sono quelli della moda e della bellezza. Altri sono:
  1. Ecommerce: 14%
  2. Auto: 11%
  3. Vendita al dettaglio: 9%
  4. Elettronica: 5%
  5. Articoli sportivi: 4%
  • Quasi il 56% dei marketer statunitensi preferisce collaborare con i micro-influencer perché sono più convenienti, piuttosto che lavorare con i macro-influencer o celebrità.

Pubblicità 

  • Nel 2020, Instagram ha generato 17,4 miliardi di dollari di entrate pubblicitarie negli Stati Uniti, e si prevede che raggiungerà circa 40 miliardi di dollari nel 2023.
  • La maggior parte delle pubblicità su Instagram (95%) sono viste su dispositivi mobili, mentre solo il 5% sul PC. 
  • Le pubblicità di Instagram sono più costose di quelle di Facebook (CPC-Costo per click: $1.09 contro $0.49).
  • Di anno in anno, la spesa per le pubblicità su Instagram è aumentata del 9%.
  • Instagram pone l’attenzione principale sugli annunci pubblicitari nel feed – ha il più alto CPC ($1,86) e CPM (Costo per mille) ($7,27).
  • I set di annunci sulle Storie di Instagram, d’altra parte, hanno un CPC medio di 0,66 dollari e un CPM medio di 3,49 dollari.
  • Le Storie Instagram persuadono di più, avendo un CTR (Tasso di click) medio dello 0,76%.
Le Storie Instagram persuadono di più, avendo un CTR (Tasso di click) medio dello 0,76%.
  • Gli annunci “Esplora” di Instagram hanno un CPC di 0,53 dollari e un CPM di 2,71 dollari in media.
  • Gli annunci pubblicitari contenenti immagini sono il tipo più popolare di annunci sponsorizzati su Instagram.
  • Il testo posizionato centralmente per gli annunci che hanno il tasto aggiungi-al-carrello ha una probabilità del 75% di ottenere prestazioni migliori.
  • Le campagne pubblicitarie che enfatizzano la CTA(Chiamata all’azione) hanno l’89% di possibilità di superare quelle senza l’enfasi sulla CTA.
  • Gli annunci dinamici in movimento superano le immagini statiche, la maggior parte delle volte, per quanto riguarda i tasti di “visualizza contenuto”, “aggiungi al carrello” e “acquista”.

Riassunto 

Ecco, ora hai una lista completa di tendenze, cifre e statistiche che riguardano  Instagram per il 2022 che puoi usare per restare al passo con i tempi.

Fateci sapere nei commenti se siete interessati ad altre statistiche di IG.

Dichiarazione per il copyright

Ti sono piaciuti i nostri info-grafici? Se sì, sentiti libero di condividerli con il tuo pubblico. Ricordati solo di citare la fonte e di mettere il link a questa pagina.

Fonti 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.