Motivi ostativi al rilascio del passaporto

Motivi ostativi al rilascio del passaporto
As seen on:

Sulla prima pagina del modulo di richiesta del passaporto troviamo la domanda “è a conoscenza di motivi ostativi al rilascio del passaporto?”, vicino a due caselle: “sì” e “no”. Molti richiedenti hanno dubbi su quale sia precisamente il significato di questa frase.

Nei paragrafi che seguono, noi di Passport Photo Online — un’app citata da pubblicazioni come Forbes e National Geographic — spiegheremo quali siano i motivi ostativi e come rispondere correttamente per evitare problemi o ritardi nella richiesta del passaporto.

Cosa si intende per motivi ostativi al rilascio del passaporto?

Prima di spiegare nel dettaglio cosa significhi la domanda, è importante stabilire quali siano esattamente i motivi ostativi al rilascio del passaporto.

In totale, si possono identificare 5 (cinque) cause per cui le autorità possono impedire il rilascio del passaporto:

Motivo 1#
La mancanza dell’assenso dei genitori/tutori per cittadini minorenni (salvo in caso di autorizzazione del giudice tutelare).

Motivo 2#
La mancanza dell’assenso dell’altro genitore (o del giudice tutelare) per i genitori di minorenni.

Motivo 3#
Una condanna alla reclusione non ancora espiata.

Motivo 4#
Il mancato pagamento di multe o ammende.

Motivo 5#
La presenza di una misura di sicurezza detentiva.

Dunque, a parte una mancata autorizzazione, i motivi sono un divieto all’ espatrio dato da una misura cautelare o una condanna non ancora espiata.

Per quanto riguarda il modulo di richiesta, la domanda si riferisce agli scenari 3, 4 e 5. Per gli altri casi ci sono altre caselle da barrare.

Di norma una condanna già espiata in passato non è un motivo che può impedire il rilascio del passaporto o della carta d’ identità.

Motivi ostativi al rilascio del passaporto — cosa significa?

Sul modulo si legge “è a conoscenza di motivi ostativi al rilascio del passaporto?”, affiancato da un “(3)” che rimanda all’ultima pagina che a sua volta cita la Legge 21/11/1967 nr.1185 articolo 3.

Con questa domanda le autorità chiedono se, per quanto il richiedente ne sappia, una o più delle cause elencate sopra siano applicabili.

Dunque, se nessuna delle condizioni descrive la tua situazione al momento della richiesta di rilascio o rinnovo del passaporto, dovrai rispondere “no”.

Nel caso un richiedente si accorga di aver consegnato un modulo dopo aver barrato la casella sbagliata, dovrà contattare l’ufficio passaporti della Questura immediatamente. Di norma, se si segnala il problema rapidamente, si potrà richiedere o rinnovare il passaporto senza ritardi aggiuntivi.

Foto per il passaporto italiano con Passport Photo Online

Hai bisogno di fototessere per richiedere il passaporto? Passport Photo Online può aiutarti a scattarle dove vuoi senza alcuna attrezzatura professionale, come ha già fatto per più di un milione di utenti.

Come posso fare una fotografia per il passaporto online?

Ti basta uno smartphone, pensiamo noi a tutto il resto:

  • L’app rimuove lo sfondo e adatta la foto alle dimensioni richieste automaticamente. Potrai preparare le tue foto ovunque ti trovi, senza dover cercare il posto giusto.
  • L’immagine viene esaminata da un’avanzata intelligenza artificiale. Troveremo anche i più piccoli errori. Se ricevi la nostra conferma, la foto segue le istruzioni del Ministero al 100%.
  • Puoi fare tutti i tentativi che vuoi! Con Passport Photo Online paghi solo le foto che scegli. Mai più foto brutte sui documenti! Puoi provare fino ad ottenere il risultato perfetto.

La fototessera digitale potrà essere scaricata immediatamente, possiamo anche inviare le stampe al tuo indirizzo su richiesta.

Per maggiori informazioni:

Una recensione di Passport Photo Online lasciata da un cliente soddisfatto.

FAQ

Per concludere, risponderemo ad alcune domande comuni sui casi in cui può essere impedito il rilascio del passaporto.

Cosa rispondere a “è a conoscenza di motivi ostativi al rilascio del passaporto”?

Se non si hanno condanne da scontare o multe da pagare, bisognerà rispondere “no”.

Quali sono i motivi ostativi al rilascio del passaporto?

Il rilascio del passaporto può essere negato in caso di una condanna restrittiva della libertà personale non espiata, multe non pagate o una misura di sicurezza detentiva.

Conclusione

La legge italiana considera motivi ostativi al rilascio del passaporto eventuali pendenze penali a carico del cittadino, che si tratti di una condanna alla reclusione o di una multa. Compilando il modulo, il richiedente dovrà rispondere “no” se non ha pendenze penali o misure cautelative. In caso contrario bisognerà rispondere “sì”.

Per procurarti le fototessere per completare la procedura, usa Passport Photo Online. Potrai farle ovunque ed in qualsiasi momento, avendo sempre la garanzia di seguire i requisiti del Ministero al 100%.