Foto digitale per il Patente di guida italiano

Foto digitale per il Patente di guida italiano

Prepara fototessere perfette con garanzia di accettazione

Che cosa otterrai?

Risparmia tempo e denaro: prepara una fototessera perfetta direttamente da casa tua

Convenienza
Riceverai dopo pochi secondi una fototessera digitale o cartacea che spediremo a casa tua
Servizio professionale
Più di 1.000.000 persone hanno usufruito dei nostri servizi negli ultimi 7 anni.
Soddisfatti o rimborsati
Se la tua foto viene rifiutata dalle autorità, ti rimborseremo il doppio del prezzo che hai pagato
100% Soddisfatti
Fai tutte le foto che vuoi: pagherai solo quando sarai soddisfatto del risultato!

Cosa ne pensano i nostri clienti?

Le recensioni provengono dai sondaggi di gradimento dei nostri clienti.

Monica Scaletti

Ho scattato una foto per la mia carta d'identità con passport-photo.online e in un minuto la mia foto era pronta per essere inviata!

Nicola Luzzi

Invece di andare in una cabina per fototessera, con questa app ho ottenuto la mia fototessera per il passaporto. Ottima soluzione ai tempi della pandemia!

Maria Cannucciari

Ho dovuto presentare una foto per la mia patente di guida. Sono contento di averlo potuto fare online da casa!

National Geographic
Forbes
Puls Biznesu
Glamour

Foto per patente di guida italiana - formato e standard della foto digitale

Foto per patente di guida
Misura
Larghezza: 35 mm
Altezza: 45 mm
Risoluzione
600 dpi
Parametri definizione foto
  • Altezza della testa: 34.5 mm
  • Dalla parte superiore della foto alla parte superiore dei capelli: 3 mm
Va bene per la presentazione online?
Si può stampare?
Colore dello sfondo

Come fare una foto?

Distanza dalla fotocamera
1
Distanza dalla fotocamera
Postura: eretta
Postura: eretta
2
Postura: eretta
Illuminazione uniforme su entrambi i lati del viso
Illuminazione uniforme su entrambi i lati del viso
3
Illuminazione uniforme su entrambi i lati del viso

Standard fotografici per una patente di guida italiana

Per molte persone avere la patente di guida significa più libertà e indipendenza. Prima di poter guidare un’auto, tuttavia, devi prima superare un esame di guida teorico e pratico. Dopo aver superato l’esame e aver conseguito l’idoneità per la patente di guida, sarà necessaria una foto per questo documento. La foto della patente di guida deve essere biometrica e conforme agli standard ICAO 9303 e ISO 19794-5. La biometria significa che i tratti del viso e la distanza tra gli occhi possono essere misurati con precisione, facilitando l’identificazione di una persona.

Foto per patente di guida

Dimensioni & Formato

La foto biometrica per la patente di guida deve essere alta 40-45 mm e larga 32-35 mm. Il viso dalla sommità della testa alla parte inferiore del mento dovrebbe essere circa il 60% - 90% dell’altezza della foto, l’altezza del viso dovrebbe essere compresa tra 2,8 e 3,4 cm. La risoluzione fotografica consigliata è 600 dpi.

Sfondo

Lo sfondo dietro la foto per la patente di guida dovrebbe essere uniforme, quindi non dovremmo preparare la foto con carta da parati o oggetti a motivi geometrici. Lo sfondo dietro la foto deve anche essere un contrasto appropriato con il colore dei capelli.

Nitidezza e contrasto

La foto biometrica che vogliamo utilizzare per la patente di guida deve avere una nitidezza e un contrasto adeguati, in modo che il volto nella foto sia chiaramente visibile. La foto non deve essere sfocata, scura o sovraesposta.

Illuminazione del viso

Il volto nella foto della patente di guida deve essere adeguatamente illuminato in modo che tutti i tratti distintivi siano chiaramente visibili. La luce non dovrebbe essere riflessa dal viso, se un'ombra cade sul viso che ne oscura una parte, una foto del genere potrebbe non essere accettata dall'autorità.

Qualità fotografica

La foto della patente di guida deve essere di alta qualità, la risoluzione consigliata è di 600 dpi. Le foto inviate all'ufficio devono essere stampate su carta da stampa di alta qualità. Non dovrebbero presentare pieghe o macchie.

Posizione della testa ed espressione facciale

Uno degli elementi più importanti nella foto biometrica è il corretto posizionamento della testa. La testa non deve essere inclinata in nessuna direzione, né in avanti né all'indietro. Sono vietate anche le foto del profilo con la testa leggermente girata di lato. In una foto della patente di guida scattata correttamente, la testa deve essere puntata direttamente verso la fotocamera, entrambe le orecchie dovrebbero essere visibili e gli occhi dovrebbero essere allineati.

L'espressione del viso nella foto della patente di guida deve essere neutra o seria.Non è possibile sorridere nella foto e la bocca dovrebbe essere completamente chiusa.

Occhiali

Le persone che indossano permanentemente gli occhiali dovrebbero scattare una foto per la patente di guida con gli occhiali. Tuttavia, ci sono alcune regole da tenere a mente. Prima di tutto, gli occhiali non devono oscurare gli occhi, l'iride degli occhi deve essere chiaramente visibile. Le foto in cui la luce viene riflessa dagli occhiali possono essere rifiutate.

Copricapo

La foto della patente di guida dovrebbe essere senza copricapo, come un cappello o una sciarpa. Tuttavia, ci sono delle eccezioni a questa regola, puoi indossare un cappello per motivi religiosi o medici, ma anche in questo caso non dovrebbe coprirti il viso o gettare un'ombra su di esso.

Occhi e linea di vista

Gli occhi e la corretta linea di vista sono importanti nel caso di foto biometriche. Affinché la foto della patente di guida possa essere verificata positivamente, gli occhi non devono essere coperti e gli occhi devono essere dritti davanti a sé.

Costi e Prezzi della foto per patente di guida

Il costo delle foto biometriche per la patente di guida varia tra i 5 ei 20 euro a seconda di dove scattiamo la foto. Per un fotografo professionista, costerà tra i 12 ei 20 euro. se prepariamo la foto in una cabina fotografica o utilizzando uno strumento online, il costo non deve superare i 12 euro.

Foto per patente di guida - Fai Da Te

La foto per la patente di guida deve essere biometrica, puoi portarla con un fotografo professionista, ma puoi anche prepararla tu stesso usando il tuo smartphone o fotocamera.

Se vuoi scattare tu stesso una foto per la patente di guida, devi ricordare alcune regole importanti:

  • Stai di fronte alla fonte di luce (preferibilmente di fronte alla finestra durante il giorno) in modo che il viso sia uniformemente illuminato (non devono esserci ombre sul viso!). Di fronte alla finestra, non preoccuparti dello sfondo: lo sbiancheremo in modo che sia bianco come la neve :-) Questo è importante perché la maggior parte delle persone quando scatta una foto come prova cerca un muro bianco e sta di lato alla finestra, il che rende una parte del viso più chiara e l'altra più scura - stai in piedi quindi di fronte alla finestra e non preoccuparti dello sfondo.
  • Non inclinare la testa di lato, né in alto né in basso!
  • Guarda dritto davanti a te - dritto nell'obiettivo della fotocamera!
  • Tieni la fotocamera all'altezza del viso!
  • Usa la fotocamera esterna del telefono, non la fotocamera selfie!
  • Spazzola i capelli all'indietro in modo che non si sovrappongano al tuo viso (può essere sulla fronte, ma non oscurare le sopracciglia!
  • Mantieni la tua faccia neutra: non sorridere, non aprire la bocca, non fare smorfie.

Stampare foto per patente di guida

La foto per la patente di guida deve essere stampata su carta di alta qualità, si consiglia carta opaca, le foto su tale carta sono più facili da elaborare con il software automatico. La foto non deve essere danneggiata e non deve presentare pieghe.

Last update: 06.09.2021

Domande frequenti

❓ Posso sorridere nella foto?

L'espressione del viso nella foto della patente di guida dovrebbe essere neutra o seria e tenere la bocca chiusa. Pertanto, non dovremmo sorridere nella foto.

❓ Esiste un'app che scatta foto per la patente di guida?

In termini di prezzo, facilità d'uso e qualità, consigliamo la nostra app o il nostro sito web. Con la nostra app otterrai una foto della patente di guida professionale in pochi secondi e il prezzo è di soli 4,99 €!

❓ Qual è il miglior generatore di foto per la patente di guida?

Puoi utilizzare il nostro generatore di foto online. Non sappiamo se sia il migliore, ma per 4,99 € otterrai una foto della patente di guida professionale in pochi secondi! :)

Sì, puoi scattare una foto da utilizzare con il tuo iPhone, ma ti consigliamo di utilizzare una seconda persona o un treppiede. Se desideri ritagliare correttamente la tua foto e rimuovere lo sfondo, utilizza il nostro generatore di foto della patente di guida.

La nostra applicazione ti permetterà di ritagliare la foto alla dimensione corretta. Basta caricare una foto e scegliere "Patente di guida italiana" per ritagliarla di conseguenza. Puoi farlo qui e il costo per la preparazione della foto è di soli 4,99 €.

Sì, la maggior parte delle cabine fotografiche ti consente di scattare una foto biometrica che può essere utilizzata per la patente di guida. Se decidiamo di scattare una foto in una cabina fotografica, ricorda di posizionare correttamente il viso per la foto in modo che sia diretto in avanti, gli occhi aperti e l'espressione del viso sia neutra.

Sì, puoi scattare una foto da solo con il tuo smartphone. Tutto quello che devi fare è caricare la tua foto sul nostro sito Web e il nostro strumento la inquadrerà correttamente e la trasformerà in una foto professionale per la tua patente di guida. Puoi anche utilizzare la nostra app per foto mobile.

Nella foto per la patente di guida, si può avere la barba sul viso. Sono ammessi quindi solo barba e baffi. Ricorda che se la foto differisce in modo significativo dall'immagine corrente, dovrebbe essere aggiornata per renderla coerente con lo stato reale.

Il codice di abbigliamento nella foto della patente di guida è una questione individuale e può essere qualsiasi. Tuttavia, ti consigliamo di indossare abiti eleganti per la foto, poiché la patente di guida è un documento ufficiale.

Sì, puoi indossare orecchini nella foto della patente di guida, ma non possono oscurare le orecchie, il viso e il collo.

La foto della patente di guida deve soddisfare i requisiti di una foto biometrica, ovvero essere in formato verticale e la dimensione della foto deve essere 35 x 45 mm. Il viso nella foto dovrebbe essere circa l'80% dell'altezza della foto, rivolto dritto in avanti.

Sì, è consentito il trucco nelle foto della patente di guida. È meglio scegliere un trucco delicato che non copra alcun tratto caratteristico del viso.

Sì, le lenti a contatto non sono proibite per le foto della patente di guida. Tuttavia, non possono essere lenti colorate e l'iride degli occhi deve essere chiaramente visibile in esse.

Sì, puoi indossare gli occhiali nella foto della patente di guida se sono occhiali da vista che indossi tutti i giorni. Non sono ammessi occhiali da sole o con lenti colorate.

Le montature degli occhiali non dovrebbero inoltre coprire gli occhi o le sopracciglia. Le lenti degli occhiali non dovrebbero avere riflessi di luce nella foto.

Nella foto, sii raddrizzato con il viso e gli occhi rivolti verso la fotocamera. La testa non deve essere inclinata su nessun lato.

La foto della patente di guida deve essere valida, ovvero non più vecchia di 6 mesi.

No, il copricapo non è consentito nella foto della patente di guida. Le eccezioni sono motivi religiosi o medici, ma anche in questo caso il copricapo non deve oscurare il viso.

Per una patente di guida internazionale, come nel caso di una normale patente di guida, avrai bisogno di una foto biometrica con dimensioni di 3,5 x 4,5 cm.

Il solo cambio della foto non è possibile, per cambiare la foto nella patente di guida è necessario ottenere un nuovo documento.

A seconda che la foto venga scattata dal fotografo, in una cabina fotografica, o se la prepariamo noi stessi e poi la stampiamo, il prezzo della foto dovrebbe essere dai 5 ai 20 euro.

Informazioni sul documento

La patente di guida italiana

La patente di guida italiana è un documento rilasciato dallo stato italiano che autorizza il titolare a guidare un veicolo a motore. In Italia la patente di guida è un documento di identificazione equivalente a una carta d'identità, perchè contiene i requisiti previsti dalla legge per poter identificare un cittadino italiano visto che è un documento munito di fotografia e di timbro ed è rilasciato da un’amministrazione statale. La patente di guida è quindi valida come documento di riconoscimento per dimostrare di avere l’età necessaria per l’acquisto di alcol e tabacco. Con la patente di guida italiana si può anche guidare in tutti i Paesi che fanno parte dell’Unione Europea, negli altri Paesi europei (ad esclusione della Federazione Russa) e in alcuni Paesi extra-europei, tra i quali Algeria e Turchia.

Ad ogni patente di guida italiana, di qualsiasi categoria, viene assegnato un punteggio iniziale di 20 punti, che possono aumentare o diminuire in base alla propria condotta stradale e alle infrazione commesse. A seconda della gravità della violazione commessa, si possono perdere fino a dieci punti o addirittura rischiare la sospensione o il ritiro della patente. 

In passato la patente di guida veniva consegnata in formato cartaceo e solo dal 2013 invece consegnato il modello MC 720P, in formato tessera di plastica. Questo modello viene rilasciato dall’ufficio locale della motorizzazione civile ed è prodotto dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato. 

Categorie di patenti di guida italiana

Lo stato italiano prevede diverse categorie di patente di guida, che si differenziano principalmente per l’età dopo la quale può essere richiesta e per il tipo di veicolo che permette di guidare. 

Le categorie di patente di guida previste dalla legge italiana sono le seguenti:

    1. Patente AM: questo tipo di patente si può ottenere già al compimento dei 14 anni e permette a chi la possiede di poter guidare ciclomotori a due ruote con velocità massima non superiore a 45 km/h e cilindrata inferiore o uguale a 50 cm³, veicoli a tre ruote con velocità massima di 45 km/h e cilindrata inferiore o uguale a 50 cm³ e quadricicli leggeri, con velocità massima di 45 km/h e cilindrata di massimo 50 cm³.
    2. Patente A: la categoria A permette di guidare tutti le tipologie di motociclo. 
      • Patente A1: vale per motocicli con cilindrata minore di 125 cm³, potenza inferiore 11 kW e rapporto potenza/massa più basso di 0,1 kW/kg; tricicli con potenza inferiore a 15 kW e macchine agricole con limiti di massa e sagoma non superiori a quelli dei motoveicoli. L’età minima per poter ottenere questo modello è 16 anni. 
      • Patente A2: permette di guidare moto più potenti (fino a 35 kW) rispetto al modello di patente precedente e si può richiedere dai 18 anni.
      • Patente A: questo modello permette di guidare qualsiasi tipo di ciclomotore e motociclo. L’età minima per richiedere questo modello cambia se si possiede già un altra patente di tipo A: chi è in possesso della patente di categoria A2 da almeno due anni può richiedere la patente A al compimento del 20 anni, altrimenti non è possibile ottenerla prima dei 24 anni. 
    3. Patente B: è la tipologia più diffusa e conosciuta perché permette la guida delle auto.
      • Patente B1: si può ottenere dopo i 16 anni e consente di guidare quadricicli pesanti con potenza non superiore a 15 kW.
      • Patente B: permette di guidare motoveicoli, autoveicoli per trasporto di persone e di cose (per un massimo di nove passeggeri), macchine agricole e operatrici e mezzi adibiti a servizio di emergenza e l’età minima per ottenerla è 18 anni. 
    4. Patente C: è il modello che abilita alla guida dei camion, ma solo per uso personale. Per il trasporto professionale è necessario un ulteriore permesso oltre alla patente C, chiamato CQC merci. Con questa patente è automaticamente possibile guidare anche tutti i veicoli appartenenti alla categoria B, autoveicoli per trasporto di cose, e non di persone (con peso massimo superiore a 3,5 tonnellate e fino a 7,5) e macchine operatrici eccezionali.
      • Patente C1: permette di guidare autocarri per il trasporto di merci con massa compresa tra 3,5 e ≤ 7,5 tonnellate. L’età minima per ottenerla è 18 anni. 
      • Patente C: si può richiedere dopo aver compiuto 21 anni e permette di guidare autocarri per il trasporto di merci e macchine agricole, operatrici e ad uso specifico, anche eccezionali.
    5. Patente D: questa categoria permette di guidare autoveicoli per trasporto di persone con più di 9 posti compreso quello del conducente (ad esempio gli autobus), ma solo in uso proprio. Come nel caso della patente C per guidare autobus e scuolabus occorre conseguire la CQC persone. 
      • Patente D1: l’età minima per il conseguimento di questo tipo di patente è 21 anni e rende possibile guidare autobus per il trasporto di persone con fino a 16 posti e massimo 8 m di lunghezza (i cosiddetti minibus).
      • Patente D: si può ottenere dopo aver compiuto 24 anni e con questo tipo di patente si possono guidare autobus per il trasporto di persone della categoria B e autoveicoli per trasporto di persone (autobus e filobus) con più di 9 posti compreso il guidatore ad uso personale. 

Estensione E: non è una vera e propria patente, ma è un'estensione di tutte le categorie di patenti di guida e permette il traino di rimorchi e semirimorchi non leggeri (la massa massima deve essere superiore a 750 kg) ai veicoli per i quali si possiede già la patente di guida.

  1. Patente BE: complesso di veicoli composto da motrice di categoria B + rimorchio/semirimorchio non leggeri (massa massima deve essere inferiore a 3500 kg)
  2. Patente C1E: complesso di veicoli composto da motrice di categoria C1 + rimorchio/semirimorchio pesante (massa massima deve essere inferiore a 12000 kg)
  3. Patente CE: complesso di veicoli composto da motrice di categoria C + rimorchio/semirimorchio pesante
  4. Patente D1E: complesso di veicoli composto da motrice di categoria D1 + rimorchio/semirimorchio pesante

Patente DE: complessi di veicoli composti da motrice di categoria D + un rimorchio/semirimorchio.

Come ottenere la patente di guida italiana 

Per ottenere una patente di guida, è necessario presentare domanda all'ufficio competente, che può essere la motorizzazione civile della propria provincia di residenza. o una scuola guida della propria città. É necessario presentare i seguenti documenti:

  • il modulo TT2112 correttamente compilato (è la domanda di iscrizione per l’ottenimento della patente)
  • tre bollettini postali (che puoi trovare già prestampati in Motorizzazione o alle Poste):
    • € 16,00 sul c/c postale n. 4028
    • € 16,00 sul c/c postale n. 4028
    • € 26,40 sul c/c postale n. 9001
  • il certificato anamnestico rilasciato dal proprio medico di base o da un medico convenzionato
  • marca da bollo di 16€, da applicare sul certificato medico
  • la ricevuta del certificato medico di un ufficiale sanitario
  • 3 fototessere recenti, nelle quali il tuo viso sia ben visibile (è possibile tenere il capo coperto solo per motivi religiosi)
  • la fotocopia di un documento d’identità 
  • la fotocopia del proprio codice fiscale
  • una copia della patente, se ne abbiamo già una (esempio chi già possiede la patente AM)
  • il permesso di soggiorno, se non sei un cittadino italiano

La patente di guida italiana si ottiene previo superamento di un esame di stato, generalmente costituito da una parte teorica e una pratica. L’esame teorico, per il quale è possibile studiare da soli o frequentare i corsi tenuti dalle autoscuole, consiste in un test di 40 domande alle quali rispondere con "Vero/Falso". Questo esame si tiene sempre presso l’ufficio della motorizzazione. Se si supera la parte teorica (per passare si possono fare al massimo 4 errori) si riceve il cosiddetto “foglio rosa”, un permesso amministrativo temporaneo della durata di sei mesi che permette di esercitarsi alla guidare, ma solo sotto la supervisione di una persona che possiede la patente da almeno 10 anni. Solo dopo aver superato positivamente anche la prova pratica di guida si ottiene la patente italiana. Bisogna sottolineare che dopo aver superato la parte teorica si hanno due tentativi per superare la parte pratica, dopo i quali è necessario ricominciare il processo da zero e si è costretti a ripagare il prezzo pieno per sostenere di nuovo anche l’esame teorico. 

Non tutte le categorie di patente richiedono lo stesso iter per ottenere il documento: in alcuni casi l’esame teorico è in forma orale e si tiene insieme all’esame pratico, come avviene per esempio nel caso delle patenti C1, C, D1, D, C1E, CE, D1E, DE. Se si possiede già una patente di categoria inferiore a quella a cui si è interessati è possibile saltare l’esame teorico e affrontare direttamente l’esame pratico, ammortizzando così anche i costi. Questo avviene per esempio nel caso in cui si possiede già la patente AM e si intenda richiedere la patente B. 

Il costo della patente di guida italiana varia in base alla categoria di patente, i alla città e alla regione dove la si consegue, all’autoscuola scelta e alla decisione di dare l’esame teorico da privatista o meno (cosa che può far risparmiare fino a € 200-250).

Il costo della patente di guida è dato da più aspetti: 

  • prezzo fisso che riguarda i costi amministrativi e si aggira intorno ai € 150. Tra i documenti sopra elencati, quelli che definiscono esattamente il prezzo esatto sono il certificato medico e il certificato anamnestico, che non hanno un costo fisso, ma dipendono dalla regione e dal medico presso il quale si fa la visita)
  • costo di iscrizione all’esame teorico, che ammonta a € 100
  • costo per l’iscrizione alla scuola guida, che varia dai 200 ai 250 euro
  • costi determinati dalle scuole guida per la preparazione alla parte pratica. In questo caso dipende dal prezzo richiesto dalla scuola guida per circa un’ora di esercitazione e dal numero di guide con l’istruttore effettuate. Per quanto riguarda la patente B, attualmente in Italia viene richiesto un minimo di sei ore obbligatorie di esercitazione su strada, pertanto il costo minimo per le lezioni pratiche di guida si aggira intorno ai € 150-200 e il prezzo cambia in base al listino prezzi dell’autoscuola. 

Per quanto tempo è valida la patente di guida italiana?

La validità cambia in base alla tipologia di patente di guida e in base all’età del titolare del documento. La data di scadenza della patente di guida è ben specificata sia sul fronte che sul retro del documento. 

Validità in base al tipo di patente e età: 

  • Le patenti A (AM, A1, A2 e A) e le patenti B (B1, B e BE) devono essere rinnovate ogni 10 anni fino al cinquantesimo anno del guidatore, tra i cinquanta e settant’anni devono essere rinnovate ogni 5 anni e dai settant’anni in poi devono essere rinnovate ogni 3. 
  • Le patenti C (C1, C1E, C, CE) devono essere rinnovate ogni 5 anni fino ai sessantacinque anni di età e ogni 2 dopo i sessantacinque anni. Dopo i 68 anni la patente CE non viene più considerata valida.
  • Le patenti D (D1, D1E, D, DE) sono valide per 5 anni fino ai settant’anni, ogni 3 fino agli ottant’anni e dopo dovranno essere rinnovate ogni 2 anni. 

Non c’è omogeneità neanche sul giorno esatto di scadenza della patente di guida. Le patenti AM, A1, A2, A, B1, B e BE, scadono nel giorno e mese del proprio compleanno perchè ad ogni rinnovo o al primo rilascio della patente la validità del documento viene prorogata fino alla data del compleanno del titolare immediatamente successiva alla scadenza normale prevista dal Codice della strada. Facciamo più chiarezza con un esempio: se ho per esempio ottenuto la patente di guida il 27 maggio 2014, questa sarà valida fino al 14 febbraio 2025, ovvero 10 anni più i mesi necessari per raggiungere la data del compleanno successivo allo scadere dei 10 anni di validità. Questo procedimento non viene invece applicato alle patenti di categoria C e D (C1, C1E, C, CE, D1, D1E, D e DE) e di categoria A e B, che vengono rinnovate in seguito ad una visita effettuata da una Commissione medica locale o da medici Asl specialisti nell'area della diabetologia e delle malattie del ricambio. 

Come si rinnova la patente di guida italiana?

Per rinnovare la patente di guida è possibile rivolgersi ad un qualsiasi ufficio ASL, presso una delegazione ACI o presso la motorizzazione civile più vicina. Anche le scuole guide offrono questo servizio con tempistiche generalmente molto più brevi, ma ad un prezzo più alto. Il rinnovo della patente consiste principalmente nella visita medica per accertare i requisiti fisici (vista e udito) e psichici per l’idoneità alla guida. Oltre alla visita con un medico è anche necessario presentare i seguenti documenti: 

  • ricevuta di pagamento della visita medica (il prezzo varia in base a dove si fa la visita e in base al tipo di patente che si deve rinnovare)
  • bollettino che conferma il versamento di € 10,20 sul c/c 9001
  • bollettino che certifica il versamento di € 16,00 sul c/c 4028
  • una foto recente in formato fototessera

In caso di esito positivo della visita, ti verrà consegnata una ricevuta di avvenuta conferma di validità, che può valere fino al ricevimento del nuovo documento. La nuova patente di guida verrà spedita al tuo indirizzo di residenza tramite posta con spese a carico del destinatario. 

Cosa fare in caso di smarrimento o furto della patente di guida italiana?

In caso di smarrimento o furto della patente di guida è necessario sporgere denuncia presso le forze dell’ordine ed è consigliabile farlo il più velocemente possibile, possibilmente entro 48 ore dal furto o dalla perdita del documento. Lì ti verrà fornito un permesso provvisorio di guida, valido però solo sul territorio italiano. 

Al momento della denuncia la polizia verifica se la tua patente è duplicabile: in caso affermativo dovrai portare alle forze dell’ordine presso le quali hai sporto denuncia due fotografie uguali in formato fototessera e la polizia provvederà a richiedere un duplicato del documento al Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili. Riceverai la nuova patente di guida direttamente a casa, al costo di circa € 10 più le spese postali da pagare al postino che effettuerà la consegna. 

Se quando sporgi denuncia di smarrimento o furto presso le forze dell’ordine la tua patente di guida invece non risulta essere duplicabile dovrai fare richiesta di duplicato del documento ad un ufficio della motorizzazione civile, presentando la seguente documentazione:

  • due fotografie uguali in formato fototessera, una delle quali deve essere autenticata (è possibile autenticare una foto negli uffici comunali o negli uffici motorizzazione)
  •  la denuncia di furto, smarrimento o danneggiamento della patente di guida
  • il bollettino che attesta il versamento di € 10,20 sul c/c 9001
  • un documento d’identità valido, in originale e in copia cartacea
  • l’originale del permesso provvisorio di guida rilasciato dalle autorità al momento della denuncia
  • la domanda su modello TT 2112, disponibile online sul sito del ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili o negli uffici della motorizzazione.

Questa informazione ti è stata utile?

Valutazione: 4.75 - numero di voti: 52