Paesi in cui gli italiani possono viaggiare senza visto

Paesi in cui gli italiani possono viaggiare senza visto

Il passaporto è un documento di riconoscimento che ti permette di viaggiare all’estero. Il passaporto italiano è uno tra i più potenti al mondo, questo significa che ci sono molti Paesi in cui si può viaggiare senza ottenere un visto. Il passaporto italiano si classifica al quarto posto, insieme a Lussemburgo, Spagna e Finlandia, e permette di viaggiare in ben 190 Paesi. Scopri in quali Paesi puoi viaggiare con il passaporto italiano.

Il passaporto italiano: paesi senza visto nella classifica del 2022

Quando scelgono il Paese in cui andare, i viaggiatori devono tener conto dei posti in cui possono andare e quali documenti sono necessari per partire, oltre che il loro costo. 

Per questo motivo, vengono stilate delle classifiche per stabilire quanto è potente il passaporto di un Paese, in modo che i viaggiatori sappiano quanti documenti sono necessari per la destinazione che hanno scelto.

Letture correlate:

L’Italia nella classifica di Henley 

L’Henley Passport Index è la classifica globale dei passaporti, che si basa sul numero di Paesi in cui i titolari possono viaggiare senza aver bisogno del visto. 

Questa classifica si basa su dati raccolti dalla IATA (International Air Transport Association) ed è il più grande e accurato database di informazioni di viaggio del mondo.

L’Henley Passport Index 2022 posiziona l’Italia al 4° posto.

L’Italia nella classifica di Arton Capital

La classifica stilata da Arton Capital si differenzia da quella di Henley perché non utilizza i dati raccolti dalla IATA, ma tiene conto di alcuni fattori legati al COVID-19. In effetti, questa classifica Passport Index 2022 ha monitorato per circa un anno (dal 31 dicembre 2019 al 31 maggio 2020)  il WOS (World Openness Score), che è un punteggio calcolato in base ai Paesi in cui puoi entrare senza visto. In questo lasso di tempo, si sono dovute considerare anche le severe restrizioni di viaggio messe in atto dalla maggior parte dei Paesi per contrastare la pandemia. 

Il rapporto mostra che durante la pandemia di COVID-19, il 67% dei Paesi sono stati chiusi ai viaggi.

Il Passport Index di Arton Capital classifica l’Italia al 3° posto, con un punteggio di 134.

Lista dei Paesi in cui viaggiare con passaporto italiano senza visto

Se detieni un passaporto italiano, puoi viaggiare in ben 190 Paesi senza richiedere il visto. Inoltre, i cittadini italiani possono viaggiare liberamente con solo la carta d’identità tra i Paesi che fanno parte dell’area Schengen e dell’ Unione Europea, tra cui: Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Germania, Grecia, Estonia, Finlandia, Francia, Ungheria, Islanda, Irlanda, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Spagna, Svezia, Slovenia, Slovacchia e Svizzera.

A questa lista si aggiungono anche Città del Vaticano, Monaco e San Marino.

Qui puoi trovare la lista dei restanti Paesi in cui puoi viaggiare senza richiedere il visto: 

  1. Albania – 90 giorni
  2. Samoa americane – 30 giorni
  3. Andorra
  4. Anguilla
  5. Antigua e Barbuda – fino a 3 mesi
  6. Argentina – 3 mesi
  7. Armenia – 180 giorni
  8. Aruba
  9. Australia
  10. Bahamas – fino a 8 mesi
  11. Bahrain
  12. Bangladesh
  13. Barbados – 90 giorni
  14. Bielorussia – 30 giorni
  15. Belize – 1 mese
  16. Bermuda
  17. Bolivia – 90 giorni
  18. Bonaire; St. Eustatius e Saba
  19. Bosnia ed Erzegovina – 90 giorni
  20. Botswana – 90 giorni
  21. Brasile – 90 giorni
  22. Isole Vergini Britanniche
  23. Brunei – 90 giorni
  24. Burkina Faso
  25. Isole di Capo Verde – 30 giorni
  26. Isole Cayman
  27. Cambogia
  28. Canada – 6 mesi
  29. Cile – 90 giorni
  30. Colombia – 90 giorni estendibile fino a 180 giorni
  31. Isole Comore
  32. Isole Cook
  33. Costa Rica – 90 giorni
  34. Curacao
  35. Dominica – 90 giorni
  36. Repubblica Dominicana – 90 giorni
  37. Ecuador – 90 giorni
  38. Egitto
  39. El Salvador – 90 giorni
  40. Eswatini – fino a 30 giorni
  41. Etiopia
  42. Isole Falkland
  43. Isole Faroe
  44. Fiji – 4 mesi
  45. Guiana Francese
  46. Polinesia Francese
  47. Indie occidentali francesi
  48. Gabon
  49. Georgia – 1 anno
  50. Gibilterra
  51. Groenlandia
  52. Grenada – 90 giorni
  53. Guam
  54. Guatemala – 90 giorni
  55. Guinea-Bissau
  56. Guyana – 90 giorni
  57. Haiti – 90 giorni
  58. Honduras – 90 giorni
  59. Hong Kong – 90 giorni
  60. Indonesia – 30 giorni
  61. Iran
  62. Iraq
  63. Israele – 3 mesi
  64. Giamaica – 90 giorni
  65. Giappone – 90 giorni
  66. Giordania
  67. Kazakistan – 30 giorni
  68. Kenya
  69. Kiribati – 120 giorni
  70. Kosovo – 90 giorni
  71. Kirghizistan – 60 giorni
  72. Kuwait
  73. Laos
  74. Libano
  75. Lesotho – 14 giorni
  76. Macao 
  77. Madagascar
  78. Malaysia – 3 mesi
  79. Malawi
  80. Maldive
  81. Myanmar
  82. Isole Marshall – 90 giorni
  83. Mauritania
  84. Mauritius – 90 giorni
  85. Mayotte
  86. Messico – 180 giorni
  87. Micronesia – 90 giorni
  88. Moldavia – 90 giorni
  89. Montenegro – 90 giorni
  90. Montserrat
  91. Marocco – 90 giorni
  92. Mozambico
  93. Namibia – 90 giorni
  94. Nepal
  95. Nuova Caledonia
  96. Nuova Zelanda – 90 giorni
  97. Nicaragua – 90 giorni
  98. Niue
  99. Macedonia del Nord – 90 giorni
  100. Isole Marianne Settentrionali
  101. Oman – 10 giorni
  102. Pakistan
  103. Isole Palau – 90 giorni
  104. Territorio palestinese
  105. Panama – 180 giorni
  106. Papua Nuova Guinea
  107. Paraguay – 90 giorni
  108. Perù – 90 giorni
  109. Filippine – 30 giorni
  110. Puerto Rico
  111. Qatar – 90 giorni
  112. Riunione
  113. Ruanda
  114. Samoa – 90 giorni
  115. Sao Tome e Principe – 15 giorni
  116. Arabia Saudita
  117. Senegal – 90 giorni
  118. Serbia – 90 giorni
  119. Seychelles – 30 giorni 
  120. Sierra Leone
  121. Singapore – 90 giorni
  122. Isole Salomone – 90 giorni
  123. Somalia
  124. Sudafrica – 90 giorni
  125. Corea del Sud – 90 giorni
  126. Sri Lanka
  127. Sant’Elena
  128. St. Kitts e Nevis – 90 giorni
  129. Santa Lucia – 90 giorni
  130. St. Maarten
  131. St. Vincent e Grenadine – 90 giorni
  132. Taiwan – 90 giorni
  133. Tanzania
  134. Tajikistan
  135. Thailandia – 30 giorni
  136. The Gambia – 90 giorni
  137. Timor-Leste – 90 giorni
  138. Togo
  139. Tonga – 90 giorni
  140. Trinidad e Tobago – 90 giorni
  141. Tunisia – 90 giorni
  142. Turchia – 90 giorni
  143. Isole Turks e Caicos
  144. Tuvalu – 90 giorni
  145. Uganda
  146. Ucraina – 90 giorni
  147. Emirati Arabi Uniti – 30 giorni
  148. Regno Unito – 6 mesi
  149. Stati Uniti d’America – fino a 90 giorni
  150. Uruguay – 90 giorni
  151. Isole Vergini Americane
  152. Uzbekistan – 30 giorni
  153. Vanuatu – 90 giorni
  154. Venezuela – 90 giorni
  155. Vietnam – 15 giorni
  156. Zambia
  157. Zimbabwe.

Paesi che consentono il visto all’arrivo per gli italiani

In alcuni paesi, potrebbe essere necessario ottenere un visto all’arrivo, e di solito, si può richiedere direttamente in aeroporto una volta atterrato, al porto o alla frontiera. Dovrai semplicemente compilare un modulo di richiesta e pagare la relativa tassa. Potrebbero farti delle domande, come ad esempio qual è lo scopo del viaggio o la durata, e ti potrebbero chiedere di mostrare la prenotazione d’albergo o il tuo biglietto aereo di ritorno, come prova che lascerai il Paese alla scadenza del visto. Ricorda che il tuo passaporto deve essere valido per almeno altri sei mesi. 

I paesi che permettono il visto all’arrivo sono:

  1. Bahrain – fino a 14 giorni
  2. Bangladesh – fino a 90 giorni
  3. Benin – 8 giorni
  4. Burkina Faso – 1 mese
  5. Cambogia – 30 giorni
  6. Isole Comore – 45 giorni
  7. Cuba
  8. Egitto – 30 giorni
  9. Etiopia – 90 giorni, solo all’aeroporto internazionale di Addis Abeba Bole
  10. Gabon – 90 giorni
  11. Guam
  12. Guinea-Bissau – 90 giorni
  13. Iran – 30 giorni
  14. Giordania – 90 giorni
  15. Kenya – 90 giorni
  16. Laos – 30 giorni, solo presso gli aeroporti internazionali di Luangphabang, Pakse, Savannakhet e Vientiane
  17. Libano – 1 mese
  18. Madagascar – 90 giorni
  19. Malawi – 90 giorni
  20. Maldive – 30 giorni 
  21. Mauritania – 90 giorni, presso l’aeroporto internazionale di Nouakchott-Oumtounsy.
  22. Mozambico – 90 giorni
  23. Myanmar – 28 giorni 
  24. Nepal – 90 giorni
  25. Isole Marianne Settentrionali
  26. Papua Nuova Guinea – 60 giorni
  27. Puerto Rico
  28. Ruanda – 30 giorni
  29. Arabia Saudita – 90 giorni
  30. Sierra Leone
  31. Somalia
  32. Sri Lanka – 30 giorni
  33. Sant’Elena
  34. Tanzania – 3 mesi
  35. Togo
  36. Uganda
  37. Isole Vergini Americane
  38. Zambia – 90 giorni
  39. Zimbabwe – 3 mesi.

Come ottenere un visto all’arrivo?

Il visto all’arrivo è un tipo di visto che si ottiene nel momento in cui si entra in un Paese, di solito consiste in un timbro sul passaporto o un documento cartaceo. Questo tipo di visto si può richiedere online o direttamente in aeroporto, porto o frontiera, quindi il suo ottenimento è più facile ed economico. 

Per richiedere un visto all’arrivo bisogna possedere: 

  • Passaporto in corso di validità
  • Essere cittadino di un Paese del programma VoA (Visa on arrival)
  • Viaggiare per turismo o affari 

Paesi che gli italiani possono visitare con un eVisa

Per alcuni paesi è possibile rendere il procedimento per ottenere il visto ancora più veloce: cioè ottenendo un visto elettronico, conosciuto anche come eVisa. Questa è un’ottima soluzione perché si può richiedere online, quindi puoi farlo comodamente da casa tua e ti permette di ottenere i documenti necessari prima della partenza. 

Si può richiedere un eVisa per: 

  1. Azerbaijan – fino a 30 giorni
  2. Bahrain – fino a 14 giorni
  3. Benin – fino a 30 giorni
  4. Cambogia – 30 giorni
  5. Costa d’Avorio – 3 mesi, presso l’aeroporto di Port Bouet
  6. Gibuti – 31 giorni
  7. Egitto – 30 giorni
  8. Etiopia – 90 giorni, presso Addis Abeba Bole International Airport
  9. Gabon – 90 giorni, presso l’aeroporto internazionale di Libreville
  10. Guinea – 90 giorni
  11. Guinea-Bissau – 90 giorni
  12. India – 60 giorni
  13. Kenya – 3 mesi
  14. Kuwait – 3 mesi
  15. Laos – 60 giorni
  16. Madagascar – 90 giorni
  17. Malawi – 90 giorni
  18. Myanmar – 28 giorni
  19. Papua Nuova Guinea – 60 giorni
  20. Ruanda – 30 giorni
  21. Arabia Saudita – 90 giorni
  22. Sudan del Sud
  23. Sri Lanka – 30 giorni
  24. Tagikistan – 45 giorni
  25. Tanzania – 3 mesi
  26. Uganda
  27. Zambia – 90 giorni
  28. Zimbabwe – 3 mesi.

Paesi in cui è richiesto il visto agli italiani 

Ci sono 36 paesi che richiedono un visto, altrimenti non ti è consentito l’ ingresso: 

  1. Afghanistan
  2. Algeria
  3. Angola – per ottenere un visto all’arrivo è necessario avere un pre-visto online.
  4. Azerbaijan
  5. Benin
  6. Bhutan
  7. Burundi
  8. Camerun
  9. Repubblica Centrafricana
  10. Ciad
  11. Cina
  12. Congo (Repubblica)
  13. Congo (Repubblica Democratica)
  14. Costa d’Avorio
  15. Cuba 
  16. Gibuti
  17. Guinea Equatoriale
  18. Eritrea
  19. Ghana
  20. Guinea
  21. India
  22. Liberia
  23. Libia
  24. Mali
  25. Mongolia
  26. Nauru
  27. Niger
  28. Nigeria
  29. Corea del Nord
  30. Federazione Russa
  31. Sudan del Sud
  32. Sudan
  33. Suriname
  34. Siria
  35. Turkmenistan
  36. Yemen.

Come richiedere il visto?

Ottenere il visto può essere un incubo, perché bisogna cercare informazioni su come richiederlo e alcune volte può risultare complicato. La cosa migliore da fare è visitare il sito ufficiale dell’ambasciata del Paese in cui vuoi andare, lì dovresti trovare tutte le informazioni più aggiornate.

A seconda della destinazione, la domanda può essere fatta online, per posta o di persona presso l’ambasciata o il consolato del Paese di destinazione.

In Italia potete anche rivolgervi ad agenzie di viaggio specializzate in visti, che potranno gestire il procedimento al posto vostro. 

Per richiedere un visto bisogna presentare:

  • il modulo di richiesta compilato (che di solito si trova sul sito dell’ambasciata);
  • il passaporto;
  • una fototessera;
  • l’assicurazione sanitaria;
  • una lettera d’invito.

Se vuoi ottenere il visto in modo semplice e veloce, puoi utilizzare il sito Passport Photo Online o l’applicazione Android / iOS, con cui potrai ottenere la fototessere per il visto. Ti basterà scattare una foto con il suo telefonino e caricarla sul sito o sull’app. La foto verrà automaticamente tagliata per soddisfare i requisiti ufficiali e la riceverai direttamente tramite e-mail.